Skip to content

La crisi estiva del gamer compulsivo

July 28, 2010
tags: ,

Lo ammetto, il salotto di casa mia sembra quella scena di Guerra Stellari dove gli eroi si trovano bloccati nella discarica, tra pezzi di latta e tentacoli gommosi del mostro che abita li, mentre le pareti si restringono: è un groviglio di cavi, consoles, matasse di filo, controllers con e senza fili, cartucce vecchie, dischi nuovi, pedane del wii, chitarre di plastica di ogni tipo. E lo spazio sembra sempre meno!

E quando arrivano le vacanze, ecco che giunge inesorabile il dramma. La scelta più difficile si profila all’orizzonte, inevitabile con la partenza per il mare. Un dubbio amletico: “Quale console mi porto in vacanza?”
Eh si, perchè pur disponendo di una casa da usare come campo base, il bagagliaio della macchina resta quel che è. E la casa (uno spazio comune da condividere con genitori, parenti e ospiti vari) purtroppo è sotto un sistema di regole sociali che impediscono di replicare nel salotto il caos attualmente in uso nel mio personalissimo angolo TV.

Ed ecco che nella mia testa si profilano i discorsi più impensati, i programmi più assurdi, rigidamente basati su quali giochi sto giocando e dove sono collocati.

“Certo sull’Xbox ho ancora da Finire Final Fantasy 13… Però caspita,sul wii ho Muramasa interrotto da mesi, e Mad World che ancora non è concluso. E poi il wii è così piccolo, così maneggevole: non da alcun fastidio, perchè non portarlo con me? Ha senso portare il gioco dei Beatles, senza la batteria? No, ovviamente: ma come porto un metro quadrato di tamburelli e pedalerie in plastica fino a Rapallo? Potrei chiedere in prestito il firgoncino, certo, ma poi dovrei anche spostare diverse poltrone e il tavolo da pranzo, per fare spazio a tutto quanto…. No meglio lasciar perdere i Beatles, piuttosto mi concentro con Final Fantasy. Tra l’altro anche il 12 sarebbe da finire, ma è l’unico che mi rimanga sulla PS2.”

I discorsi malati di questo tipo si moltiplicano, le liste si allungano… E poi arriva la rivelazione: cavolo ma le vacanze durano POCHISSIMO! Non farò MAI in tempo a fare tutto! Insomma, come diceva il Joker nel primo Batman: “Così poco tempo, così tanta gente da ammazzare!”.

Insomma, per quest’anno devo cercare di limitarmi. Scontata la presenza dell’ipod, su cui ho più giochi di quanti me ne servano, e del DS (è appena uscito Dragon Quest 9!). Tutte le altre sono in dubbio. Non certo perchè mi hanno stufato, ma piuttosto per cercare di incentivarmi a uscire e vedere il mondo vero: le nuvole, gli alberi, e quelle cose li, piuttosto che quello sintetico.

I videogiochi per me sono sempre stati la suprema forma di evasione, il più forte antidepressivo… e mi conosco: nei periodi un po’ difficili (come questo) tendo ad abusarne. C’è chi dice che fanno male: a me hanno solo regalato bei momenti, ma non vorrei diventare davvero troppo, troppo dipendente. Insomma mi chiedo se non sarebbe meglio, di tanto in tanto un periodo di astinenza forzata.

Perchè dicono che aumenti il desiderio!

No comments yet

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: